Sei in » Attualità
03/01/2017 | 17:01

Si svolgerà giovedì 5 gennaio presso la sala comunale 'Aldo Moro' a Calimera, La scrittrice salentina Federica Giannone presenterà il suo volume dal titolo 'Storie in Cucina - Racconti e ricette dello chef Stefano Intraligi'.


Le creazioni di uno chef


Calimera. Poco più di 48 ore e nella serata di giovedì 5 Gennaio, alle ore 18.00, presso la sala comunale “Aldo Moro”, a Calimera, appuntamento con la lettura. La scrittrice salentina Federica Giannone presenterà, infatti,  il suo libro dal titolo Storie in Cucina -  Racconti e ricette dello chef Stefano Intraligi”.
 
L’autrice, giovane antropologa che da anni opera nel campo della comunicazione, dopo un incontro con il protagonista per una collaborazione professionale, ha maturato l’idea di scrivere questo volume per raccontare la vera storia di Stefano, esuberante trentacinquenne romano che, dopo la laurea in Ingegneria Elettronica, ha preso una decisione drastica, quella, cioè, di sfidare tutto e tutti per dedicarsi alla sua vera passione: la cucina.
 
Una storia di successo, scritta con lo scopo di infondere ottimismo e speranza a una generazione oppressa dalla crisi. La storia di un giovane imprenditore che, nonostante tutto, ha avuto il coraggio di lasciare una carriera in discesa per una strada tortuosa e completamente in salita. Scelta che alcuni hanno considerato folle, ma che alla lunga ha pagato, perché, dopo una serie di sacrifici e peripezie, Stefano è riuscito ad aprire una scuola di cucina tutta sua nel centro di Roma e poi a raddoppiare con un'altra sede l’anno successivo, fino a inaugurare un piccolo bistrot.
 
Questo libro racconta in maniera scorrevole e divertente come Stefano ha inseguito il suo sogno fino a realizzarlo, ma è anche una raccolta degli episodi più interessanti accaduti nelle sue scuole, il tutto condito da ricette classiche o rivisitate, per mettere alla prova l’aspirante chef che è in noi.

Se si ama la cucina, la lettura o addirittura entrambe, è un appuntamento da non perdere nella maniera più assoluta.




La locandina dell'evento
Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |