Sei in » Cronaca
09/05/2016 | 10:13

Incendio dalle dimensioni notevoli quello verificatosi la notte scorsa, intorno alle 3.00, nei pressi di un negozio di detersivi situato a Calimera. L'intervento dei Vigili del Fuoco del Comando leccese sarebbe durato circa quattro ore. All'origine, forse, un cortocircuito.


Vigili del Fuoco (immagini di repertorio)


Calimera. Di certo si sa che non ci è voluto affatto poco tempo per domare le "lingue di fuoco" propagatesi improvvisamente. Anzi, stando a quanto comunicatoci dal Comando Provinciale dei Carabinieri - contattato telefonicamente stamattina da Leccenews24.it - pare che l'incendio abbia avuto una durata di circa quattro ore. Danni ingenti, dunque, quelli registratisi nella notte appena trascorsa in un negozio di detersivi situato a Calimera, in via Salvemini. Sembra - secondo le primissime indiscrezioni - che le origini del rogo, iniziato intorno alle 3.00, debbano venire rintracciate nel classico cortocircuito elettrico. O almeno, questa sarebbe la principale pista invistegativa, sebbene le indicazioni scarseggino al momento. Anche il proprietario dell'esercizio crede che alle origini del divampo vi siano proprio ragioni accidentali. Nessun ferito, per fortuna.

Sul posto, al fine di domare le fiamme, c'erano i Vigili del Fuoco del Comando leccese. I quali hanno operato con non poche difficoltà, considerando le dimensioni dell'episodio. Dopodiché, ai "caschi rossi" è spettato mettere in sicurezza la zona. Grande spavento per gli abitanti nelle vicinanze del locale commerciale, svegliati dall'acre odore del fumo. Più avanti, anche i miltari salentini, che ora vorranno vederci più chiaro circa la natura dell'accadimento. Come anticipato ad inizio articolo, gli indizi appaiono piuttosto pochi pertanto gli uomini dell'Arma potrebbero visionare le telecamere di videosorveglianza poste nelle immediate vicinanze (sperando che ne sorga qualcuna, considerando che il luogo appaia piuttosto "scoperto" in tal senso).

E dire che verso fine Aprile si verificò un episodio molto simile presso un negozio di articoli per la casa situato a Sternatia.

In quel caso, purtroppo, il fuoco raggiunse pure le abitazioni adiacenti all'esercizio commerciale, tanto da rendere obbligatorio l'intervento dei sanitari del 118 per assistere qualche paziente rimasto intossicato.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |